Serie A trentesima giornata: disastro Juventus, Lazio supera la Roma

Weekend strano e pieno di emozioni in Serie A, questa 30esima giornata non poteva essere più eccitante di così.
La Juventus che fino ad oggi aveva perso solo una partita in questo campionato e che nel 2015 era stata battuta solo dalla Fiorentina, all'andata della semifinale di Coppa Italia, perde clamorosamente al Tardini a Parma contro un club ultimo in classifica e i cui giocatori non percepiscono lo stipendio da otto mesi. Photo by Julian Wildner on Unsplash

 

<div>
<p><img class="aligncenter" style="float: left;" src="http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/0/0c/Juan_Iturbe_AS_Roma_(cropped).jpg" alt="" height="281" /></p>
</div>

Weekend strano e pieno di emozioni in Serie A, questa 30esima giornata non poteva essere più eccitante di così.

La Juventus che fino ad oggi aveva perso solo una partita in questo campionato e che nel 2015 era stata battuta solo dalla Fiorentina, all'andata della semifinale di Coppa Italia, perde clamorosamente al Tardini a Parma contro un club ultimo in classifica e i cui giocatori non percepiscono lo stipendio da otto mesi.
Il riassunto delle partite:
Parma-Juventus 1-0

La Juventus si presenta con più di sei riserve in vista dello scontro di Champion's League con il Monaco, senza Tevez, Buffon, Pirlo, Bonucci, Pogba manca fantasia e qualità la manovra offensiva dei bianconeri è prevedibile e lenta, mentre il Parma libero mentalmente da impegni e stimoli gioca solo per la gloria e mette in difficoltà gli uomini di Allegri, neppure il goal di Mauri pare svegliare una Juve in modalità risparmio energetico.

Genoa-Cagliari 2-0

Il ritorno di Zeman sembra non aver giovato particolarmente ai sardi che ancora stentano, contro un arrembante Genoa rischiano di subire in ogni momento della partita rendendosi poco pericolosi.

Cesena-Chievo 0-1

Un Chievo che come sempre da quasi 10 anni a questa parte diventa una belva inferocita quando si tratta di lotta salvezza, un sempreverde Pellissier di 36 anni affonda un Cesena sempre più a rischio di Serie B.

Lazio-Empoli 4-0

A Roma l'aquila laziale vola alto, grazie ai suoi uomini di punta, Klose, Felipe Anderson, Mauri e Candreva la Lazio di Pioli sorpassa la Roma e si attesta al secondo posto in classifica.

Torino-Roma 1-1

Un rigore dubbio per un fallo di Moretti du De Rossi sbloccai risultato grazie al colpo dagli 11 metri di Florenzi. Il Toro non ci sta e sfottere una partita degna del leggendario "cuore Toro" dopo una disattenzione difensiva clamorosa Maxi Lopez si trova il pallone a pochi metri dalla rete e insacca senza problemi.

Verona-Inter 0-3

Segni di risvegli dell'Inter che ritrova lucidità e gioco colpendo il Verona con Icardi e Guarin, sfortunato il Verona che subisce l'autorete di Moras e super Handanovic nega il rigore di Toni.

Napoli-Fiorentina 3-0

Il Napoli sembra aver giovato del ritiro punitivo, ritrova grinta e cinismo con cui punisce una Fiorentina che sembra aver perso certezze dopo la sconfitta per 3-0 in Coppa Italia contro la Juve.

Atalanta-Sassuolo 2-1

Un Atalanta risoluta e caparbia che trova la vittoria grazie a un goal capolavoro del Tacque German Denis in rovesciata e ad una sua conclusione dal dischetto, contro un Sassuolo non in forma che segna grazie ad una pregevole conclusione di Berardi.

Milan-Sampdoria 1-1

Un Milan e una Samp deludenti e poco brillanti, poco spettacolo e tanta noia, in un pareggio poco utile per entrambe.

Link Correlati:

Roberto S.

Laureato al Dams indirizzo musicale con una tesi di laurea in filosofia della musica, si divide tra la redazione di contenuti promozionali e la programmazione lato web per il mondo Linux e Microsoft. Nel poco tempo libero che gli resta trova anche il modo di suonare il sax.

Condividi Questo Post